La vostra "prima volta"... con USnB!

  • Visto che siamo curiosi come dei coboldi, vogliamo sapere come avete conosciuto Uno Sguardo nel Buio! Inizio io...


    Facevo all'incirca la seconda media e insieme a 2 miei amici avevamo iniziato ad acquistare in edicola le uscite de "La Storia Ancestrale" con tanto di dischetti per il pc. Affascinati da questo mondo fantasy il nostro caro amico di origini elvetiche tira fuori questa bellissima scatola con figure strane e questo occhio nero sopra... beh da quel giorno è nato l'amore! È stata dura perchè solo il master riusciva a leggere le regole in tedesco, ma la curiosità era talmente alta che avremmo imparato anche il tedesco se fosse stato necessario!
    Il primo tiro di dado da 20, quelle illustrazioni fantastiche, Gareth, Havena:heart::heart::heart:...


    Voi? Come siete entrati in contatto con Uno Sguardo nel Buio?

  • nei lontani anni 80 ero un giovane lettore di librogame ... ho scoperto uno sguardo nel buio ma non ho mai potuto giocarci per una mancanza all'epoca di un party ma mi ha sempre affascinato e ha determinato il mio interesse per il genere. negli ultimi dieci anni, mi sono dedicato al gioco di ruolo e ho cominciato a collezionare tutte le opere di quelli anni e il primo che ho cercato e trovato è stato appunto uno sguardo nel buio prima edizione (quella sdoppiata) ma per giocarci aspetto questa uscita aggiornata!

  • Io e mio fratello eravamo (siamo) appassionati di Librogame. Un giorno la nostra libreria di fiducia (ora non più esistente) tra i vari librigame della E.Elle ne aveva uno di "grande formato", appartenente alla collana RoleGame. Abbiamo chiesto al tipo della biblioteca che differenza c'era tra un librogame ed un RoleGame e lui ci ha detto "È come un librogame ma ti permette più libertà di azione". Incuriositi, lo abbiamo comprato (anche perché costava poco). Ci siamo tuffati nel mondo fantastico di Atlantide con Alrick a salvare una giovane donna e sua madre da un pirata ed un orco, poi ad esplorare la soffitta per trovare la pergamena nascosta ed infine... La Liberazione di Silvana! Fu qualcosa di fantastico. Eravamo i protagonisti di un Librogame e potevano scegliere cosa fare, senza scelte prefissate. Bello, bello, bello. Poi ci fu un breve stop, fino all'uscita del Perfezionamento, con cui abbiamo continuato. Infine abbiamo lasciato per passare a D&D perché non si trovava nessuno che ci giocava, nessuno che ne parlava ed il vuoto più assoluto. E scoprimmo che non tutti i GdR sono qualcosa in cui interpreti un eroe da romanzo e che, anzi, la maggior parte erano ispirati a D&D dove invece interpreti una canaglia senza scrupoli a cui interessa solo il tesoro.

    Miglioramenti ci sono stati nel corso del tempo, ma l'atmosfera di Uno Sguardo nel Buio (ed anche alcune sue regole) mi sono rimaste nel cuore e non vedo l'ora di ritrovarle nella nuova edizione.


    Ciao :)

    ---

    Io sono colui che ha visto l'alba dei tempi

    Io sono il fuoco primordiale

    La mia pelle è più dura del ferro

    I miei muscoli molle di acciaio

    La mia intelligenza è senza limiti

    Io sono quello che voi umani chiamate...

    DRAGO!

  • Ho scoperto USNB per caso, e devo dire che inizialmente mi faceva storcere il naso, vistp che venivo da 4 anno di D&d, (attacco, parata, rottura armi, pochi mostri, sciabole?!), ci feci un paio di giocate senzavoglia solo perché il gioco era del mio migliore amico. Dopodiché sua madre decise di debellare dalla sua vita i GDR e mi ritrovai per un altro anno a D&d, successivamente un altro mio amico mi fece conoscere a fondo il gioco, e il mio mondo fantasy cambiò, la realtà di USNB che D&d si sognava mi aveva rapito, facevamo i master a turno e comprai tutti i librogame e le avventure in italiano, poi quando usbn nn si aggiornava continuammo a giocare con le vecchie regole, intanto cercavo news su internet continuamente e scoprii il sito di sword and troll dove ci siamo conosciuti, nel 2006 ho comprato la 4 edizione in inglese, e cinque anni fa quando il gruppo si e sciolto ho provato a cercarne un altro inutilmente, poi finalmente la 5 edizione, comprata subito ho provveduto a studiarla per poi creare un nuovo gruppo (riuscito solo uno in forum), sentivo di voci di corridoio che dicevano di una traduzione in italiano, ma nn davo tanto peso (anche se ci speravo), poi la mail con la notizia del kickstarter..... Grazie compagnia 😉

  • Ciao a tutti anche io, grazie ad un gruppo di amici ho iniziato come elfo, poi ho provato il mago e successivamente con la seconda edizione l'iniziato di Boron, ma per poco. il mio caro giovane elfo mi reclama a e pertanto ho più che altro giocato quella razza (o specie come si dice ora). Spero che possiamo rigiocare a questo gioco e che prenda piede come lo fece negli anni 80, altrimenti mi trasferisco in Germania 😉

  • Negli anni 80 acquistai la versione in 2 volumi della EElle di Uno Sguardo nel Buio. A quel tempo giocavo a D&D scatola rossa, Tunnels & Trolls e poi Middle Earth Role Playing, ma Uno Sguardo nel Buio si conquistò subito un posto speciale nel mio cuore di giocatore: lo sentivo così realistico, concreto, vicino. Nel primo volume, Introduzione all'Avventura Fantastica, però mi sembravano poche 5 classi di personaggi, soprattutto sentivo la mancanza dei chierici. Quando uscì il secondo volume lo acquistai e lo lessi molto velocemente: fu un'esperienza di lettura e di gioco unica! Acquistai tutte le avventure, tranne la Porta dei Mondi che non sono mai riuscito a trovare. Molte le ho giocate, coinvolgendo anche i miei familiari, ed ho ricordi bellissimi di quei momenti. La EElle in quegli anni ha fatto uscire giochi a mio avviso veramente belli: Uno Sguardo nel Buio, Katakumbas, Holmes & Co. (che ho perso in un trasloco e che ancora piango...), I Cavalieri del Tempio...

    Ora quasi 35 anni dopo, ho acquistato la 5 edizione di Uno Sguardo nel Buio, e sono convinto, leggendola, che se troverò un gruppo con cui giocarla, la magia di Aventuria potrà riprendere... Ci sono anche i Nani delle Colline e delle Gemme che sono un'ottima variante di Halfling e Gnomi! ^^